Problemi sessuali femminili

Principali problemi sessuali femminili

Carenza di desiderio sessuale:

  • per valutare se una donna ha un problema relativo al desiderio sessuale bisogna considerare: a) se ritiene o meno di avere un problema; b) il livello di desiderio presente in passato; c) le aspettative della donna;
  • non bisogna solo chiarire quanto sia stimolata ad avere rapporti sessuali col suo partner, ma anche la frequenza di pensieri e fantasie sessuali, l’attività masturbatoria, l’attrazione per altri uomini;
  • La carenza primaria del desiderio è spesso causata da esperienze negative precoci; quella secondaria  (molto più frequente) si lega in genere a una difficoltà di rapporto col partner o a particolari momenti personali (puerperio, stato depressivo, assunzione di farmaci ecc.).

 Carenza dell’eccitazione sessuale: 

  • Sono problemi relativamente rari in assenza di carenze del desiderio. Si verificano per mancanza di risposte fisiologiche adeguate (es.: lubrificazione) nella fase della stimolazione.

Disfunzione dell’orgasmo:

  • Alcune donne riferiscono di avere meno esigenza di raggiungere l’orgasmo ogni volta, rispetto all’importanza che il partner vi annette. Non è chiaro se ciò dipenda da fattori fisiologici o culturali. Spesso è proprio lui che lo richiede come prova della sua performance: questa pressione psicologica può riflettersi negativamente sul piacere della donna (anche per effetto dei media).

Va chiarito se si tratta di un’anorgasmia totale o situazionale (l’orgasmo si verifica solo in certe circostanze, es.: masturbazione). Se secondaria è spesso legata a difficoltà di rapporto; spesso è associata a carenza del desiderio e quindi è di questo che si dovrà primariamente tenere conto.

Vaginismo, Dispareunia, Fobie sessuali:

  • Vaginismo: il rapporto è impossibile o estremamente doloroso per via di uno spasmo dei muscoli che circondano l’entrata della vagina quando si tenta la penetrazione: è una reazione automatica su cui la donna sente di non avere controllo; è la causa più comune di matrimoni bianchi. Molte donne affette da vaginismo sono sessualmente reattive (petting, fantasie, sogni, masturbazione); 
  • Dispareunia: comporta dolori durante il rapporto; può legarsi a insufficiente lubrificazione e quindi a problemi di insufficiente eccitazione;
  • Fobie sessuali: possono essere molto specifiche, come repulsione a toccare il pene o il liquido seminale; non impedisce di godere della restante attività sessuale; sono state collegate da alcuni a esperienze traumatiche. 

Contattaci per richiedere una consulenza