Sopravvivere alle nuove tecnologie

I sondaggi rivelano che l’81% dei genitori ha una paura enorme delleconseguenze negative che la tecnologia può avere sui figli.

In particolare le principali paure emerse sono:

1. Paura che il figlio diventi DIPENDENTE e non riesca più a staccarsi dai monitor e da internet

2. Paura che acceda a CONTENUTI NON ADATTI, PORNOGRAFIA e PEDOFILI

3. Paura che il figlio perda il SENSO DELLA REALTA’ e che non riesca più a distinguere il mondo reale dal mondo virtuale

4. Paura che perda INTERESSE per altre attività più salutari come giocare con gli altri coetanei o attività all’aria aperta

5. Paura che si AMMALI e che i dispositivi influenzino negativamente la sua SALUTE, il suo CERVELLO, la suaCREATIVITA’ e la sua FANTASIA 

 L’aspetto singolare è che nonostante questi timori il 30% dei bambini va online già a 3-4 anni. Tra i 5 e i 7 anni naviga su internet l’87% dei bambini! E come ben sappiamo da osservazioni quotidiane fin da subito subiscono un’attrazione fatale verso gli schermi…

Ma perché noi adulti facciamo così tanta fatica a comprendere e ad accettare questo naturale innamoramento dei bambini per la tecnologia?

Ci sono in tutto 2 motivi principali:  il 1° motivo che ci ha reso paurosi è che siamo cresciuti con libri di carta, bidoni di inchiostro, tomi di enciclopedie ingombranti e pesanti: è ovvio che stare al passo con tutte le novità tecnologiche degli ultimi anni è stata una grande fatica.

Fino al 1982 la parola Internet non esisteva. Facebook è nato nel 2004 e youtube nel 2005!!!

Il 2° motivo che ci ha reso adulti paurosi riguarda il nostro cervello: è meno flessibile rispetto a quello dei nostri figli!

I bambini si ADATTANO con estrema facilità ai cambiamenti e alla tecnologia superveloce e riescono a seguire più cose insieme, noi invece siamo dei bradipi e svolgiamo a fatica una sola attività alla volta.

La paura non ci aiuterà ad accompagnare i nostri figli a comprendere come usare la tecnologia a proprio vantaggio e per evitarne i rischi e i pericoli, sociali e di salute.

Sarebbe utile invece avere a disposizione una linea di conoscenza dei PRO e dei CONTRO della tecnologia.

 

Così come i figli hanno bisogno che noi trasmettiamo loro limiti, regole, e sane abitudini per la vita in generale, è necessario che li educhiamo a un USO CONSAPEVOLE di Computer, TV, Internet, Social Network, Videogiochi, Tablet e Smartphone.

Ecco le difficoltà principali in cui si ritrovano oggi i genitori quando devono gestire i dispositivi tecnologici:

  • Tendono a proibire l’uso dei video giochi e dei dispositivi digitali ma… le cose vietate sono quelle che tuo figlio tende a fare di più. Soprattutto di nascosto. Proprio come a volte tendavamo a fare noi da piccoli.

  • La paura dell’ignoto, dello sconosciuto e delle conseguenze sulla salute formano eserciti di mamme che portano avanti la loro furiosa battaglia anti-tecnologia e anti-videogiochi. E hanno ragione! In fondo nessuno ha mai spiegato loro i veri vantaggi e svantaggi della tecnologia.

  • Hanno un tremenda e giustificata paura che i figli diventino dipendenti dagli schermi e non sanno come prevenire né risolvere questo pericolo.

  • Temono internet e i suoi contenuti non adatti, la pornografia, la violenza e la pedofilia.

  • Non sanno bene come gestire il tempo che i figli trascorrono di fronte agli schermi: se vietano troppo incominciano litigi e capricci, se concedono di più si sentono in colpa e temono conseguenze per la salute.

  • Si preoccupano della quantità di tempo dedicata alla ricezione passiva di immagini, soprattutto della TV, ritenuta molto più passiva rispetto a computer e video giochi.

  • Non sanno come evitare e prevenire alienazione, asocialità e mancanza di comunicazione con i figli.

  • Temono i disturbi dell’apprendimento e la diminuzione di curiosità, fantasia e creatività.

  • Fanno fatica a togliere o limitare i video giochi o il tablet se poi i compagni lo usano…

  • Che si perda la voglia di imparare tramite i libri e attività concrete e materiali.

 

La verità è che il mondo digitale è qui per restare, sarà sempre più presente nelle nostre vite e conil quale dobbiamo in qualche modo interagire. Il nostro compito di adulto è comprendere quali sono i vantaggi e gli svantaggi e agire di conseguenza.

VIETARE o RIFIUTARE rigidamente una situazione non sempre è l’approccio più conveniente e si rischia di non comprendere come trarne vantaggio, soprattutto per i nostri figli che cresceranno e lavoreranno in un mondo sempre più connesso, digitale, veloce e interattivo!!!

Infatti la tecnologia possiede anche enormi vantaggi.  

 

Ecco i 5  principali vantaggi del mondo digitale usato in modo CONSAPEVOLE, con i giusti limiti e le GIUSTE CONOSCENZE del genitore:

1. Collaborazione Digitale

I bambini tendono a collaborare e cooperare tramite la tecnologia. Mentre noi temiamo l’asocialità e la mancanza di interazione per loro la comunicazione è normale che avvenga anche sul web e tramite i social network.

2. Scambio e Aiuto

I bambini non solo interagiscono, si aiutano e collaborano: di fronte alla tecnologia si supportano, si scambiano consigli ed esperienze e litigano meno!!!

3. I Giochi aiutano (tantissimo) l’Apprendimento

I video giochi di strategia e di avventura sono ottimi ed efficaci per l’apprendimento a scuola e a casa (più degli attuali metodi di insegnamento razionali che non considerano le vie più naturali di apprendimento dei bambini). Bisogna solo togliere la paura che siano dannosi, sapere come non creare dipendenza e animare il gruppo di studenti alternando carta e libri con supporti multimediali e interattivi.

4. I Giochi affinano la capacità di Risolvere i Problemi

Il video gioco Minecraft e altri simili di strategia stimolano l’intelligenza digitale (che i bambini hanno già naturalmente), la capacità di risolvere i problemi e di formulare ipotesi. E lo fanno allo stesso modo delle modalità di apprendimento più classiche ma che si basano sulla vera natura del bambino e sulla sua innata capacità di apprendimento (oggi non succede). Sì, queste capacità sono le stesse che i ragazzi useranno nella vita reale e saranno molto più veloci e capaci di noi nel trovare soluzioni alternative ai grandi problemi del mondo!!!

5. Per i bambini digitali scrivere con il computer è molto più semplice che scrivere a mano

Se opportunamente guidati i bambini alternano la scrittura (e il disegno) sul computer a quella sulla carta e con i colori con fluidità e naturalezza (e senza giudicarne uno valido e l’altro meno come facciamo noi adulti!).

 

La tecnologia può aiutare i nostri figli a esprimere il loro innato potenziale. Ma solo il nostro SUPPORTO e la nostra PRESENZA possono renderla UTILE e PRODUTTIVA ed evitarne tutti gli aspetti negativi.

 

Come genitori possiamo portare la tecnologia dalla nostra parte per coltivare l’abilità digitale e di apprendimento velocissima che i nostri figli possiedono (e che rende a volte la scuola terribilmente noiosa e lenta). L’unica via che ti ci può “salvare” è sapere come utilizzarla a vostro favore.

Attenzione, riconoscere i vantaggi non vuol dire lasciare ai bambini il libero accesso a questi strumenti! Esiste una sottile ma importante differenza tra l'uso o l'abuso nell'uso delle tecnologie e la dipendenza da queste. Tocca a noi genitori aiutare i bambini a non superare quel limite, impartendo loro regole chiare, precise e non negoziabili! 

Ciascuna fascia di età ha bisogno di regole e limiti diversi ma è fondamentale che questi ci siano!!! E sono le stesse regole e gli stessi limiti che applicchiamo anche in altre situazioni con i nostri figli. Spesso i genitori che hanno più difficoltà a dare dei limiti o delle regole nell'uso della tecnologia, sono gli stessi che hanno difficoltà a porre regole e limiti anche in altri contesti. 

Non esiste un manuale del buon genitore e sopratutto ciò che funziona in una famiglia, può non essere efficace all'interno di un'altra famiglia che ha caratteristiche e abitudini diverse. Il servizio di Parent Training aiuta i genitori a trovare le modalità più adatte alle proprie caratteristiche e a quelle dei propri figli.

Contattaci per richiedere informazioni sul servizio di Parent Training.